Casa

Le Ortensie

Se in casa avete delle Ortensie in questo periodo possono essere spostate sul balcone, in una posizione ombreggiata ma con tanta luce, le piante vanno irrigate regolarmente e concimate.

 

Le ferie

Se dovete partire per un week-end o addirittura per le ferie prendete accordi con qualche vostro conoscente o amico che provvederà a bagnare le vostre piante in vostra assenza, evitate nella maniera più assoluta di abbandonare le piante per un lungo periodo in casa al buio.

 

L’irrigazione automatica

In commercio esistono degli ottimi sistemi di irrigazione automatica anche da appartamento o balcone che non richiedono installazioni difficoltose ma che garantiscono un buon apporto di acqua alle vostre piante in vostra assenza

Terrazzi e Balconi

L’aumento delle temperature

Durante il mese le temperature aumentano fino a diventare bollenti: è importante irrigare correttamente le piante in balcone, perché sono ancora in una fase di sviluppo e il loro fabbisogno idrico è elevato.

 

Innaffiare la mattina

Il momento migliore per annaffiare è la mattina presto, quando il terriccio è ancora fresco dopo la notte: di giorno e fino al tramonto la calura può rendere il vaso e la terra molto caldi, con il rischio di assistere ad uno stress termico dovuto alla somministrazione di acqua fredda. In alternativa, aspettate a innaffiare dopo il tramonto o di sera.

 

Non bagnate mai i fiori

Piante come Gerani e Surfinie si rovinano con l’acqua. Inoltre sarebbe bene evitare di bagnare il fogliame, sia per il rischio di favorire infestazioni di malattie fungine, sia perché le goccioline d’acqua colpite dal sole possono provocare bruciature. Innaffiate con l’innaffiatoio a beccuccio sottile o installate un sistema automatico con erogatori a goccia, al livello del terreno.

 

Per conservare il vigore

Per gli arbusti e per le piante da fiore, effettuate una frequente pulizia, con asportazione dei fiori appassiti e delle parti secche (foglie, rametti). Ciò migliora il loro aspetto estetico ma soprattutto aiuta le piante a ridurre il rischio di malattie, propagate dalla vegetazione secca o marcescente, e indirizza le energie verso nuovi germogli e boccioli.

 

Gli agrumi

Limoni, Kumquat, Aranci e altri agrumi vanno rinvasati ogni due anni nelle fasi giovanili; in seguito, se sono in vasi grandi, sarà sufficiente sostituire il terriccio superficiale. Il rinvaso va eseguito preferibilmente all’inizio del mese prima del grande caldo. Effettuate il rinvaso evitando le ore più calde, e operate in ombra.

Giardini e Orti

I Pomodori

Belli rossi e gustosi, in ogni orto che si rispetti devono essere presenti, saranno un alimento sano leggero e gustoso per il periodo più caldo.
Troverete in vendita le piantine già sviluppate all’altezza giusta per essere trapiantate, le piante vanno sempre sorrette da un tutore, come una canna o un bastone, dove andranno legati mano a mano che cresceranno.
Il pomodoro necessità di una adeguata innaffiatura durante tutto il periodo produttivo, evitate sempre di bagnare le foglie delle piante, concimate, eliminate le erbacce che crescono spontanee vicino alle piante di pomodoro.

 

In questo periodo si raccolgono

Bietole, rapanelli, lattughe di vario tipo, erbe aromatiche, aglio, carote, cipolle, fagiolini…

 

Controllate bene il vostro prato

A volte dopo la ripresa primaverile si possono formare delle zone prive di erba, in questo caso dovrete provvedere ad una risemina, per farlo liberate la zona dalle erbacce, rastrellate bene, cospargete del terriccio e seminate.
Annaffiate abbondantemente il vostro prato ma fate attenzione a farlo esclusivasmente di sera o di mattina.