Casa

Curare le gardenie

La bellezza delle gardenie è pari solo alla loro delicatezza: sebbene richiedano molta luce, è necessario evitare la diretta esposizione ai raggi del sole ed un terreno che permanga umido in modo uniforme. Esso deve essere irrigato utilizzando acqua a temperatura ambiente, idealmente acqua piovana o decantata, e priva di calcare. E’ inoltre possibile vaporizzare le foglie della pianta, evitando di rovinare i petali nel caso in cui vi siano dei fiori. Rivolgetevi a noi per i migliori consigli sui concimi da utilizzare.

 

Il ficus benjamin e il periodo estivo

Sebbene il ficus benjamin resista tenacemente alle torride temperature estive, puo’ subire dei danni in caso di eccessiva aridità: è quindi indispensabile accompagnare le periodiche irrigazioni a frequenti vaporizzazioni delle foglie, al fine di garantire che la pianta si mantenga umida in modo uniforme. Si consiglia di attendere la fine dell’estate (preferibilmente Settembre) per rinvasare il ficus.

 

I fiori adatti per la casa

Kalanchoe, Anturio e Bouvardia richiedono, per vivere in casa, un’esposizione alla luce ma non ai raggi del sole diretti.

Terrazzi e Balconi

La pachira in balcone

L'”albero dei soldi”, comunemente chiamato pachira, deve essere tenuto all’ombra in una zona luminosa e vaporizzato frequentemente per evitare danni al fogliame. Rivolgendovi a noi otterrete i migliori consigli sui concimi da utilizzare per questa varietà. Infine, la pianta puo’ essere conservata in casa a partire dalla fine del mese di settembre.

 

I fiori di fine estate
Al deperimento delle piante estive, che si manifesta alla fine del mese, si contrappone il vigore delle piante autunnali quali celosie, ciclamini, cavoli ornamentali, aster ed eriche. Queste piante, tuttavia, devono essere mantenute in zone ombreggiate nei climi più caldi, ritardando l’esposizione al sole fino al periodo in cui il clima diviene più mite.

 

Come combattere le vespe
Sapremo consigliarvi sui migliori prodotti da utilizzare per spray ed erogatori, al fine di allontanare questi fastidiosi insetti ed eliminare i loro nidi.

 

Combattere l’oidio
Piante quali astri, rose ed ortensie sono soggette, in caso di clima afoso ed umido con poca ventilazione, alla comparsa di macchie bianche sulle foglie e sui boccioli, che evidenziano la presenza di un’infezione di oidio (detto male bianco). Al fine di trattare efficacemente e tempestivamente la malattia, sapremo indicarvi i prodotti più adeguati, anche per un’eventuale azione preventiva.

 

I fiori adatti al balcone
Begonia, canne d’indie, zinnie, plumbago…

 

L’orto in balcone e la raccolta degli ortaggi
Pomodori, peperoni e peperoncini, lattughe, melanzane, prezzemolo e moltre altre varietà di erbe aromatiche.

Giardini e Orti

La cura delle conifere
Per la cura di queste piante, è necessario effettuare regolari irrigazioni evitando ristagni d’acqua, molto dannosi con le temperature di questo mese. Il concime dovrà essere somministrato solo nel mese di settembre, accompagnato ad una potatura entro la prima metà del mese, al fine di accompagnare la ripresa vegetativa che presto risulterà evidente con la comparsa dei primi boccioli.

 

La fine dell’estate e le piante perenni
Queste piante sono ancora in periodo di piena fioritura ed è quindi necessario provvedere alla rimozione delle foglie secche e dei fiori appassiti. E’ inoltre necessario nutrire la pianta con appositi concimi, che sapremo indicarvi, e mantenere il terreno umido, evitando i ristagni idrici. La potatura dovrà essere effettuata alla fine di settembre, accompagnata ad una somministrazione di appositi prodotti per la protezione della pianta durante l’inverno.

 

La raccolta delle bacche
I frutti prodotti dalle piante, quali more, mirtilli, lamponi ed altri tipi di bacche commestibili, possono essere raccolti, una volta maturati, fino alla fine di settembre.

 

Attenzione alla podagraria
Si tratta di una pianta che vive nelle zone ombreggiate ed umide, nota anche come erba girardina. Può rapidamente divenire infestante ed è sufficiente che permanga un frammento della radice affinchè la pianta rinasca. E’ quindi necessario agire utilizzando prodotti che sapremo indicarvi in caso di necessità, evitando inoltre di danneggiare le altre piante presenti nel giardino.

 

Anche il riposo è importante
Meglio evitare di lavorare nel giardino in caso di temperature elevate, dedicandosi alla cura delle piante nelle ore più fresche della giornata.

 

Tempo di raccolta nell’orto
Fagioli, cetrioli, zucche, peperoni, lattughe, meloni, melanzane, angurie…